Numero verde
800589004
X
Prenota adesso
la tua visita!


È semplice, compila il form e saremo noi a contattarti!

Prenota

X

Blefaroplastica superiore

Chirurgia estetica delle palpebre

blefaroplastica
New Call-to-action

Di cosa si tratta?

L’occhio è lo specchio dell’anima e le palpebre sono la cornice migliore per esporlo. Solo che il tempo e la gravità sono implacabili. Un bel volto può venire danneggiato dall’invecchiamento cutaneo delle palpebre non solo a causa dell’età, ma anche della genetica. La pelle della palpebra superiore “scivola” sulle ciglia? La blefaroplastica superiore è l’intervento adatto a restituirvi uno sguardo aperto attraverso l’eliminazione di pelle, muscolo e grasso in eccesso. Grazie a questa procedura, torneranno a vedersi il solco palpebrale ed il profilo cigliare, nascosti dall’eccesso di cute.

Per chi è indicata la Blefaroplastica superiore?

Per sua natura, la Blefaroplastica superiore è la soluzione chirurgica per chiunque viva l’aspetto estetico del proprio sguardo con disagio. Gli occhi e lo sguardo sono importanti per acquisire sicurezza nei rapporti sociali. Molte persone con palpebre invecchiate e rilassate si sentono in imbarazzo. Grazie a questo intervento il paziente potrà ritrovare la sua sicurezza. L’età media è a partire dai 35 anni-40 anni. Sovente, palpebre “cascanti” limitano la visione periferica del campo visivo: la blefaroplastica è la giusta soluzione a questo fastidioso problema.

Come avviene l’intervento?

L’intervento può essere fatto in anestesia locale o con eventuale blanda sedazione farmacologica. Il chirurgo praticherà una piccola incisione a ridosso del solco palpebrale dopodiché procederà con la rimozione dell’eccesso di cute, muscolo orbicolare ed eventuali ernie di grasso intra orbitario. Le suture saranno molto sottili in modo da ridurre al minimo la visibilità delle cicatrici che, in ogni caso, saranno nascoste dalle pieghe naturali delle palpebre.

Ci sono rischi di effetti collaterali?

È possibile che dopo l’intervento, effettuato in day hospital, il paziente possa sentire un po’ di dolore. Il problema sarà tranquillamente risolto con terapia farmacologica. Gli occhi potrebbero lacrimare o bruciare per i primi giorni. È di routine il formarsi di ecchimosi e gonfiore sia nella sede di intervento che nelle palpebre inferiori (l’ematoma si estende verso il basso per forza gravitazionale). Raramente si riscontrano casi di sensibilità alla luce.

Con che risultati?

Potrete dire addio ai problemi legati agli inestetismi delle vostre palpebre. Il risultato finale della Blefaroplastica superiore sarà quello di avere, finalmente, uno sguardo più giovanile.

Cosa succede nella fase post operatoria?

Sulla parte operata saranno messi dei cerotti di protezione. È consigliabile dormire in posizione non completamente orizzontale per qualche giorno per ridurre al minimo gonfiore ed ematomi. Per i primi giorni sarà necessario, di giorno, uscire utilizzando occhiali scuri. Sconsigliato, inizialmente, l’uso delle lenti a contatto a causa del gonfiore delle palpebre. Il rientro alle normali attività potrà avvenire dopo 3-5 giorni. Per l’esposizione al sole occorre invece attendere almeno un mese, proteggendo comunque anche oltre la cicatrice. Chi pratica sport potrà riprendere già dopo due o tre settimane. Che precauzioni vanno seguite nel pre operatorio? Il paziente sarà visitato dal chirurgo per valutare il suo stato di salute, grazie anche a opportuni esami clinici. Va sospesa l’assunzione di aspirina, dei farmaci anticoagulanti e antiaggreganti qualche giorno prima dell’intervento. Nei giorni antecedenti, sarebbe auspicabile ridurre, meglio se del tutto, l’uso del tabacco.

Che precauzioni vanno seguite nel pre operatorio?

Il paziente sarà visitato dal chirurgo per valutare il suo stato di salute, grazie anche a opportuni esami clinici. Va sospesa l’assunzione di aspirina, dei farmaci anticoagulanti e antiaggreganti qualche giorno prima dell’intervento. Nei giorni antecedenti, sarebbe auspicabile ridurre, meglio se del tutto, l’uso del tabacco.

Riassumendo

Durata dell’intervento: 45-60 minuti.

Anestesia: locale o sedazione farmacologica.

Tipo di ricovero: in day hospital.
condividi
richiedi informazioni

Ti potrebbe interessare anche...

Casi clinici
Ultime dal Blog