Numero verde
800589004
X
Prenota adesso
la tua visita!


È semplice, compila il form e saremo noi a contattarti!

Prenota

X

Cavitazione medica

L’alternativa non invasiva alla liposuzione

cavitazione
New Call-to-action

In cosa consiste il trattamento di cavitazione medica?

La cavitazione medica rappresenta un trattamento di rimodellamento corporeo non chirurgico che si serve   degli ultrasuoni per diminuire lo spessore del tessuto adiposo attraverso la rottura degli adipociti (lipoclasia   degli adipociti). La cavitazione rappresenta una valida alternativa non invasiva alla liposuzione.

Si tratta di un fenomeno fisico che si verifica quando un liquido, attraversato dagli ultrasuoni, reagisce rilasciando energia meccanica dovuta all’implosione di minuscole bollicine di gas.

Questo fenomeno viene sfruttato al fine di ottenere la disgregazione delle cellule adipose. Infatti riproducendo la cavitazione sui cuscinetti di grasso, si generano all’interno del pannicolo adiposo, migliaia di microbolle di gas che, implodendo sotto il carico della pressione esterna, generano onde d’urto in grado di provocare il disgregamento selettivo degli adipociti. Il pannicolo adiposo della zona trattata si riduce gradualmente e in maniera definitiva, in quanto la membrana delle cellule di grasso viene demolita, e gli acidi grassi liberati vengono metabolizzati come un qualsiasi grasso alimentare e rimossi attraverso il metabolismo.

L’efficienza del trattamento dipende in particolare dalla capacità del macchinario di promuovere la formazione e l’implosione di microbolle all’interno degli adipociti. Questa caratteristica appartiene esclusivamente ai migliori apparecchi medicali, come la tecnologia Bodyka presente in Hospitadella.

Quando è indicata?

La cavitazione medica è un trattamento non invasivo e indolore, sicuro, efficace e non presenta effetti collaterali, salvo, in alcuni casi, un temporaneo eritema o gonfiore della zona trattata.

La cavitazione è indicata nei casi di:

  • adiposità localizzata;
  • cellulite o panniculopatia edemato-fibro-sclerotica (P.E.F.S.);
  • lipomi (trattamento precedente l’asportazione chirurgica allo scopo di ridurre le dimensioni del lipoma e di favorire la formazione di un esito cicatriziale meno evidente);
  • liposcultura localizzata per il miglioramento della silhouette.

La cavitazione medica è un trattamento rivolto a persone adulte che manifestano adiposità localizzate in varie zone del corpo: braccia, addome, fianchi, glutei, gambe (regione trocanterica, ginocchia, caviglie). Non è invece destinata al trattamento del viso, del collo, di mani e piedi e dei genitali.

Qual è la durata del trattamento?

Un ciclo di trattamenti di cavitazione medica si esegue in 4-8 sedute a seconda della zona trattata e delle caratteristiche soggettive del paziente. Le sedute si tengono una volta a settimana, per permettere all’organismo di smaltire naturalmente il grasso eliminato durante ciascuna di esse, ed hanno durata di 40 minuti circa.

L’ampia possibilità di modulazione delle frequenze permette di effettuare un trattamento personalizzato per ogni singolo paziente e per ogni zona del corpo trattabile.Per ottenere risultati ottimali è necessario seguire meticolosamente le indicazioni mediche durante l’intero ciclo di trattamenti. Subito dopo la seduta di cavitazione, per favorire lo smaltimento dei trigliceridi liberati nell’organismo, è consigliabile effettuare un massaggio linfodrenante, bere molta acqua oligominerale e praticare un’attività fisica soft.

Cosa mi aspetto dopo il trattamento?

La cavitazione medica è una valida alternativa non chirurgica per il rimodellamento corporeo. In poche sedute permette di rimodellare la figura corporea riducendo i centimetri indesiderati sull'addome e sugli arti. Come la liposuzione, la cavitazione medica può dare risultati definitivi se vengono rispettate le indicazioni mediche e se la paziente osserva uno stile di vita e un’alimentazione corretti. Infatti un’alimentazione disordinata, l’assenza di attività fisica e alcune patologie possono pregiudicare nel tempo l’eccellenza del risultato. Nel caso della cavitazione comunque si possono programmare delle sedute di mantenimento.

condividi
richiedi informazioni

Guarda anche...

Ultime dal Blog
    Casi clinici