Numero verde
800589004
X
Prenota adesso
la tua visita!


È semplice, compila il form e saremo noi a contattarti!

Prenota

X

Laser Frazionato Ablativo

Contro gli esiti cicatriziali dell’acne

laser frazionato
New Call-to-action

Contro gli esiti cicatriziali dell’acne

L’acne non solo lascia i propri segni sulla pelle di chi ne soffre, ma può essere la causa di una profonda forma di disagio psicologico.

Quali sono gli effetti più evidenti causati dall’acne?

I danni più evidenti sono costituiti dagli esiti cicatriziali: lesioni depresse che si sviluppano sulle aree del viso dove era presente un’acne cistica o nodulare. Ne esistono tre varietà: rolling, che sono larghe e superficiali; boxcar, di media larghezza e profondità variabile; icepick, che sono strette e profonde. Nelle pelli scure è possibile notare macchie (iperpigmentazioni) in corrispondenza delle cicatrici, mentre le pelli più chiare possono presentare arrossamenti (eritema) all’interno delle cicatrici.

Quali i trattamenti di nuova generazione per combattere questi inestetismi?

Uno dei più indicati per l’attenuazione degli esiti cicatriziali da acne è il laser resurfacing con tecnologia frazionale.

Come agisce?

Il laser CO2 frazionato crea minuscoli microfori sulla superficie cutanea. Il naturale processo di guarigione dei tessuti, che origina dal tessuto sano circostante, induce la produzione di collagene, generando nuovo tessuto cutaneo. Il laser, inoltre rimuove, le macchie cutanee contribuendo anche a ridurre eventuali iperpigmentazioni postinfiammatorie.

È un trattamento invasivo? Cosa deve aspettarsi il paziente?

Il trattamento si esegue dopo aver applicato una crema anestetica sull’area da trattare per circa 30 minuti. Il paziente deve applicare, dopo il trattamento, un unguento antibiotico ed evitare l’esposizione ai raggi ultravioletti (lampade abbronzanti e luce solare) per almeno 2 mesi dopo il trattamento. La pelle si presenta arrossata e compaiono minuscole crosticine puntiformi in corrispondenza dei microfori che scompaiono spontaneamente in pochi giorni (da 4 a 6 giorni).

Quali risultati?

Dopo un mese è possibile apprezzare un visibile miglioramento, ma per raggiungere il risultato ottimale è necessario attendere 3-4 mesi dal trattamento. Il numero di sedute necessarie è variabile e dipende dall’entità dell’inestetismo da correggere. Le cicatrici superficiali (rolling e boxcar) sono quelle che rispondono meglio. Buoni risultati si possono ottenere anche sulle cicatrici icepick con altre metodiche.

E in caso le cicatrici fossero molto profonde?

Talvolta è possibile raggiungere un buon risultato associando al laser un trattamento iniettivo con un filler a base di acido ialuronico per sollevare la base delle cicatrici.
condividi
richiedi informazioni

Guarda anche...

Ultime dal Blog
    Casi clinici