Numero verde
800589004
X
Prenota adesso
la tua visita!


È semplice, compila il form e saremo noi a contattarti!

Prenota

X

Ginecomastia

Chirurgia estetica del seno maschile

ginecomastia
ginecomastia

Di cosa si tratta?

Ogni uomo sogna pettorali virili da esibire con orgoglio. A volte, però, nonostante l’esercizio fisico, ci si può ritrovare con un seno quasi simile a quello femminile. Le manifestazioni possono essere duplici. La prima è quelle definita Falsa Ginecomastiae deriva da un eccesso di adipe localizzato. La seconda è Vera Ginecomastia ed è frutto di uno sviluppo anomalo della ghiandola mammaria, conseguente ad un alterato equilibrio ormonale. Si definisce, invece, Mista quando sono presenti entrambi i tessuti. Può interessare inoltre una o entrambe le mammelle. L’insorgenza del disturbo, a volte di origine sconosciuta, può essere collegata anche ad abuso di farmaci, a determinate condizioni patologiche e congenite del paziente, a obesità.

Per chi è indicata la ginecomastia?

È un disturbo che colpisce uomini di ogni età, anche a livello neonatale e, con percentuale molto maggiore, durante la pubertà. Si calcoli che circa il 40% di ragazzi dopo i 14 anni, per gli squilibri ormonali, ha un principio di ginecomastia che si normalizza per il 90% di questi casi. Pur essendo generalmente una patologia benigna e regressiva viene vissuta nel momento della manifestazione in maniera traumatica, soprattuttonell’adolescenza. A volte si presenta anche in soggetti che abbiano superato i 60 anni per riduzione del testosterone e conversione degli estrogeni.L’intervento deve essere effettuato su soggetti che abbiano comunque terminato lo sviluppo.

Come avviene l’intervento?

Solitamente in Anestesia generale;in casi di piccole correzioni è possibile anche in sedazione farmacologica. Nel caso della Ginecomastia Falsa, in regime di Day Hospital, si procede con incisione a lato della mammella e successiva aspirazione con cannula dell’accumulo adiposo tramite una piccola liposuzione mirata. Se il paziente è soggetto a Ginecomastia Vera, si interverrà con una incisioneemi-periareolareoperi-areolare per consentire il successivo prelievo del tessuto ghiandolare in eccesso. Oltre all’asportazione del tessuto adiposo o ghiandolare eccedente, si può asportare, se necessario, la pelle in eccesso.

Ci sono rischi di effetti collaterali?

Dopo l’operazione il petto potrebbe risultare gonfio, dolente e con qualche ematoma, il tutto risolvibile con l’assunzione di terapie farmacologiche domiciliari per pochi giorni.

Con che risultati?

L’intervento di ginecomastia è considerato, oggi, una soluzione definitiva con visibilità ridotta al minimo delle cicatrici.

Cosa succede nella fase post operatoria?

Viene effettuato un bendaggio contenitivo per limitare il formarsi di edemi. Per 48 ore è necessario il riposo assoluto. Dopo l’interventoviene suggerita una guaina contenitiva per 2-6 settimane.  Fondamentale, però, evitare, soprattutto nei primi dieci giorni, attività intense sessuali e sportive. Nella prima settimana è poi consigliabile non sollevare pesi e mettersi alla guida. Vietato esporre il seno al sole fino a quando la cicatrice non sarà guarita

Che precauzioni vanno seguite nel pre operatorio?

Nella fase preparatoria saranno verificate, con indagini di routineed eventuali esami strumentali, le condizioni di salute del paziente, anche per appurare causa e natura dell’inestetismo.Nei giorni immediatamente precedenti l’interventovasospeso il fumo; farmaci anticoagulanti e antiaggreganti verranno sospesi o temporaneamente sostituiti in accordo con lo specialista che li ha prescritti (in base quindi alla patologia).

Riassumendo

Durata intervento: dai 45 ai90 minuti.

Ritorno al sociale: gradualmente, dopouna/due settimane dall’intervento.

Anestesia: Generale, con possibilità di sedazione farmacologica.

Esposizione al sole: da evitare, l’esposizione del seno, per i primi tempi.

Tipo di ricovero: generalmente, in day hospital.

condividi
richiedi informazioni

Ti potrebbe interessare anche...

Casi clinici
Ultime dal Blog