Numero verde
800589004
X
Prenota adesso
la tua visita!


È semplice, compila il form e saremo noi a contattarti!

Prenota

X

Rinoplastica

Chirurgia estetica del naso

puzzle_composizione_31.jpg
rinoplastica

Di cosa si tratta?

La rinoplastica è l’operazione adatta, non soloa curare gli inestetismidel naso, ma anche a migliorare la respirazione correggendo la deviazione del setto.In questo caso, si parla di rinosettoplastica. Con la rinoplasticasi interviene sulla forma della piramide nasale modificandone cartilagine e componente ossea.

Per chi è indicata la rinoplastica?

Per la sua natura, la rinoplastica è la soluzione perfetta per chiunque viva l’aspetto estetico del proprio naso con disagio.Va eseguitadopo l’età dello sviluppo o, comunque, quando la crescita ossea ecartilaginea del paziente sono terminate.

Come avviene l’intervento?

Si ricorre,abitualmente,ad una anestesia generale.Il chirurgo provvederà apraticare singole incisioniall’interno delle due narici per non lasciarecicatrici visibili. Per interventi più importanti le incisioni potrebbero essere uniteed esterne in modo da permettere una esposizione più ampia. Si staccano quindi i rivestimenti cutanei esterni e mucosi interni dallo scheletro e, con appositi strumenti, si procederà al rimodellamento di cartilagine e struttura ossea. Al termine della modifiche scheletriche si sutura, si applicano tamponi interni e una placca rigida sul dorso per proteggere il naso operato e per mantenere in asse le modifiche effettuate.

Ci sono rischi di effetti collaterali?

Dolore, gonfiore ed ematomi accompagneranno il paziente nella degenza post operatoria domiciliare per qualche giorno. Il problema sarà tranquillamente tenuto sotto controllo con l’assunzione di terapie farmacologiche. Si potranno verificare delle perdite di sangue, ma anche in questo caso non è nulla di allarmante.

Con che risultati?

Potrete dire addio ai problemi legati agli inestetismi del naso. Il risultato finale della rinoplastica sarà quello di avere, finalmente, un naso armonizzato con il vostro volto.

Cosa succede nella fase post operatoria?

La protezione sul dorso del naso, per tutelare le ossa trattate, sarà tolta già dalla seconda settimana. Bisognerà prestare, per il primo mese, grande attenzione quandosi soffia il naso;è indicato limitare al massimo l’uso degli occhiali, se non addirittura non usarli almeno per la prima settimana. Dopo 15 giorni si potranno riprendere le attività normali. Il naso non deve essere esposto al sole per almeno 40-60 giorni. Anche per le attività sportive, che prevedono contatti o piegamenti in avanti del busto, va osservato un adeguato periodo di stop. Da evitare il fumo per i 15 giorni successivi all’intervento.

Che precauzioni vanno seguite nel pre operatorio?

 Il paziente sarà visitato dal chirurgo per valutare il suo stato di salute, grazie anche a opportuni esami clinici, e dall’anestesista. Insieme al medico saranno considerati tutti gli aspetti della rinoplastica e sarà definito il tipo di intervento più idoneo anche in riferimento ad eventuali problemi di respirazione. In caso di valutazione di deviazione del setto sarà necessaria l’effettuazione di una TAC. Farmaci anticoagulanti e antiaggreganti verranno sospesi o temporaneamente sostituiti in accordo con lo specialista che li ha prescritti (in base quindi alla patologia). 

Riassumendo

Durata dell’intervento:da1 a 2 ore.

Anestesia:prevalentemente la generale.

Tipo di ricovero: in day hospital, con possibilità di una notte di degenza.

Ritorno al sociale: Dopo 15 giorni si potranno riprendere gradualmente le normali occupazioni.

Esposizione al sole: almeno 40-60 giorni, con nulla osta del chirurgo.

condividi
richiedi informazioni

Ti potrebbe interessare anche...

Casi clinici
Ultime dal Blog